Non riceve alcun finanziamento pubblico
stampAcritica
G I O R N A L I S M O    I N D I P E n D E N T E  la voce degli ultimi

Registrazione Tribunale di Roma n°9/2011 del 20 gennaio

Numero 14/2015

Direttore Responsabile Claudio Caldarelli - Direttore Editoriale Eligio Scatolini - Coordinatrice di Redazione Patrizia Vindigni - Vice Coordinatore di redazione Carlo Faloci

 

EDITORIALE

La SATIRA IN PILLOLE di

Marco Camillieri


Ici e Imu anche per le scuole religiose, la CEI insorge:

"Decisione ideologica, sentenza pericolosa".
Lo dicevano anche di Galileo.


 PRIMO PIANOPrimo_Piano/Primo_Piano.htmlPrimo_Piano/Primo_Piano.htmlshapeimage_2_link_0

Strage di Bologna, trentacinque anni dopo


di Angelica Basile


Stamattina, come ogni giorno, mi sono alzata, lavata, vestita e truccata; poi sono scesa al bar ed ho ordinato il solito cappuccino freddo. Mentre andavo al lavoro, mi sono fermata in edicola per comprare il solito giornale e lì ho visto la pubblicità di un DVD che uscirà presto, si chiama La linea gialla e racconta c  ome sarebbe stata la storia di Angela Fresu, la più piccola delle vittime della strage di Bologna, se quel giorno non avesse perso la vita.

Quel 2 agosto di 35 anni fa anche io ero a Bologna, anche io ero alla stazione: dovevo prendere un treno per Roma, dove viveva il mio fidanzato. Avevo vent'anni e non sapevo stargli lontana.

Il mio treno doveva partire alle 9.30, ma c'era stato un ritardo e così ero rimasta in sala d'attesa. Ero andata all'edicola, a comprare lo stesso giornale di oggi, e poi mi ero seduta ad aspettare e a leggere per terra. Faceva caldo, un caldo micidiale. Ricordo pochi particolari di quel giorno: il caldo appunto, e poi una donna con un cappello bordeaux molto grande, che mi era passata davanti e mi aveva regalato un sorriso.


....Continua

ARTE E CULTURA e CINEMAArte_Cultura_e_Cinema/Arte_Cultura_e_Cinema.html
RUBRICHERubriche/Rubriche.htmlRubriche/Rubriche.htmlshapeimage_5_link_0
ATTUALITA’Attualita/Attualita.html
Microbi contro
Quando il mondo dell’informazione è colpevole
C’è una cosa, dice l’eretico,  che riesce sempre a sbalordirmi, ed è la superficialità, la stupidità con la quale microbi emersi per caso...
di L’ereticoAttualita/Voci/2015/7/30_Microbi_contro.html
Alessandro Mannarino ribalta i teatri: uno stornellatore d’altri tempi
Alessandro Mannarino è un cantautore romano che ha la capacità di attrarre a sé chiunque si ritrovi ad ascoltare le sue canzoni, e soprattutto a capirle.

di Ludovica MoricoArte_Cultura_e_Cinema/Voci/2015/7/30_Alessandro_Mannarino_ribalta_i_teatri__uno_stornellatore_daltri_tempi.html

2 AGOSTO 1980

di Eligio Scatolini


Erano le 10.25 di una calda mattina d’agosto, quando Bologna venne scossa da un boato.

Stazione di Bologna, sala d’aspetto di seconda classe (nel 1980 ancora esistevano le distinzioni). Nel fabbricato, lungo i marciapiedi, era un andirivieni di persone in partenza e in arrivo. Agosto è il periodo delle vacanze, nell’Italia di quegli anni ad agosto si fermava tutto, le ferie le dettava la Fiat. Le stazioni e i treni erano pieni di gente. Bologna già a quel tempo era un nodo ferroviario importante, da qui si diramano ancora oggi i treni da est ad ovest e da nord a sud collegano la penisola.

Stazione, treni, viaggiatori, turisti e…. una valigetta, messa lì, su un tavolino portabagagli, sotto il muro portante dell’ala ovest della stazione. Messa lì, su un tavolo per i bagagli che sospetto poteva dare? Nessuno. Decine e decine di persone ci passarono davanti compresa Maria Fresu, ventiquattro anni. Era lì, vicino alla valigetta, assorta dal suo orario, dal suo treno, dai suoi impegni. Maria non poteva immaginare che era ad un palmo dal suo annullamento.

....Continua

Maps to the Stars – David Cronenberg 

Sarà l'età ma c'è che Cronenberg ha rinunciato in qualche modo a fare cinema così come l'ha sempre fatto. Il suo stile, la sua personalità, sono in qualche modo sempre presenti ma non c'è più il tentativo di convincere lo spettatore.
di Marco CamillieriArte_Cultura_e_Cinema/Voci/2015/7/30_Maps_to_the_Stars_David_Cronenberg.html
Verona-Roma: quando il calcio incrocia la storia
La nuova Serie A prende vita. Esordio col botto per i giallorossi
Verona-Roma è una sfida culturale, più che calcistica. E’ un duello d’altri tempi, ma di quelli eterni, che...
di Massimo SalvoAttualita/Voci/2015/7/30_Verona-Roma__quando_il_calcio_incrocia_la_storia.html

La spinta di Renzi, lo stop della CEI: le novità sulle unioni civili


di Angelica Basile


Lo scorso 18 luglio il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha promesso che entro la fine di quest'anno la legge sulle unioni civili ci sarà: l'annuncio è stato dato dal palco dell'Expo di Milano. Immediate le reazioni su più fronti: ad esempio, il sottosegretario alle riforme Ivan Scalfarotto ha interrotto immediatamente lo sciopero della fame precedentemente indetto come protesta per la mancata approvazione della legge. In area dem sembrano tutti d'accordo, per una volta. Ma la pronta risposta della CEI (Conferenza Episcopale Italiana) non ha tardato ad arrivare: il segretario generale, monsignor Nunzio Galantino, si è dichiarato assolutamente contrario ad una legge che, evitando opportunamente la parola "matrimonio", mette comunque sullo stesso piano le unioni omosessuali diritti e doveri uguali a quelli previsti per la famiglia considerata "tradizionale".

....Continua

L’amore è un dardo


di Daniela Baroncini


Andandosene dal paradiso terrestre Adamo ed Eva non hanno lasciato traccia del loro amore. Non un cuore intagliato sulla corteccia di un albero, non una scritta: "Adamo ti amo". Nemmeno un primordiale lucchetto da Ponte Milvio sul cancello dell'Eden a testimoniare  una passione che avrebbe avuto tutte le carte in regola per durare in eterno. Sappiamo che hanno tentato una libera iniziativa, l'azzardo della conoscenza del bene e del male, e per questo sono stati esiliati. Non abbiamo indizi del loro amore, ma sappiamo tutto del loro peccato. Adamo ed Eva, la prima famiglia conosciuta all'anagrafe per nomi e indirizzo, è un binomio pensato in termini esclusivamente biologici, creato per pro-creare, moltiplicarsi e popolare la Terra. Una volta banditi, noi con loro, dal paradiso,  ci siamo poi sempre dovuti arrangiare da soli per le faccende d'amore.

....Continua

Unioni civili: condannata l’Italia
La Corte europea risarcisce tre coppie gay per danni morali. L’Italia condannata a pagare per vuoto legislativo. Una legge giusta che equipara l’amore e la felicità senza distinzione di sesso, nel nostro paese è ancora un’illusione. L’Europa riconosce da anni il diritto a sposarsi alle coppie dello stesso sesso. In Italia ancora è tabù. Le promesse elettorali del premier Renzi si rivelano per quello che sono: una condanna per danni morali.
di Claudio CaldarelliPrimo_Piano/Voci/2015/7/30_Unioni_civili__condannata_lItalia.html
Le imposte sulle scuole paritarie


È di pochi giorni fa una sentenza che ha dello storico: per la prima volta è stato imposto agli istituti religiosi il pagamento dell’imposta sugli immobili. 

di Martina AnnibaldiAttualita/Voci/2015/7/30_Le_imposte_sulle_scuole_paritarie.html
Migranti:qualcosa è cambiato

Qualche giorno fa passeggiavo nel porticciolo di Santa Marinella, una piccola darsena dominata dalla mole del Castello Odescalchi.
di Luca De RisiAttualita/Voci/2015/7/30_Migranti_qualcosa_e_cambiato.html

Il Battaglione Sacro


di Daniela Baroncini


Li hanno trovati a Cheronea, sotto terra. C'erano quasi tutti, allineati su sette file, struggenti: 254 soldati. A custodirli un incorruttibile coraggioso leone di pietra, alto quattro metri. Loro, quelli di cui parlava Plutarco, i componenti del Battaglione Sacro. Da trent'anni non perdevano una battaglia.  Giacevano ancora tutti insieme: 150 coppie di combattenti morti in guerra, ma anche 150 coppie di amanti dormienti che fino a quel momento avevano sempre vinto per aver saputo combattere amando.

"Un esercito  cementato dall'amicizia fondata sull'amore non potrà mai essere sconfitto" . Come se Amore fosse il solo generale invincibile. Gli uomini del Battaglione Sacro venivano scelti proprio perché stretti l'un l'altro da una storia sentimentale. Invincibili per i loro legami: per ogni coppia un vincolo di passione, per ogni coppia un sodalizio di guerra. Uno stratagemma banalmente perfetto: ogni soldato era spinto dalla necessità di proteggere se stesso e il proprio amante. Tra loro c'erano i fiori migliori della gioventù omosessuale tebana, chiamati e  pagati dalla città per l'estrema difesa. Nessuno di loro avrebbe disertato, umiliando se stesso e il proprio compagno. E quando, nella battaglia di Cheronea, tutto il resto dell'esercito tebano batté in ritirata davanti a un nemico veramente impossibile, gli uomini del Battaglione Sacro non arretrarono di un passo. Caddero in combattimento tutti, rossi di sangue, papaveri chinati dalla pioggia. Si saranno cercati per l'ultima volta, anche solo in un giro di testa?  Tutti vorremmo stringere lo sguardo di qualcuno per entrare nella morte ad occhi aperti.


....Continua

Hiroshima e Nagasaki: umana malvagità



di Angelica Basile


Tra pochi giorni ricorrerà il settantesimo anniversario di due delle più grandi tragedie che l'umanità abbia mai conosciuto, non solo a livello di perdite umane ma anche di atrocità ed orrore: le stragi di Hiroshima e Nagasaki.

La mattina del 6 agosto 1945 una prima bomba atomica fu sganciata dall'Aeronautica militare degli Stati Uniti d'America su Hiroshima, una cittadina giapponese posizionata ad Ovest del Paese. In pochissimi secondi più di 67.000 civili furono letteralmente polverizzati. Tre giorni dopo, il 9 agosto, una seconda bomba colpì Nagasaki ed anche in quel caso i morti immediati furono decine di migliaia.

Ma il triste primato di quello che è considerato uno dei crimini di guerra più atroci non si è fermato alle sole vittime dirette degli attacchi: negli anni ancora migliaia e migliaia di persone hanno perso la vita a causa delle radiazioni nucleari. Nel 2002 è stato stimato che il numero totale dei morti per l'esplosione delle bombe è altissimo: 285.000 persone.


....Continua

6 Agosto 2015: 70 anni dalla morte di Hiroshima


di Ludovica Morico


Il 6 Agosto 1945 è una data importante nella storia mondiale. Importante perché mai prima d’allora alcun Paese aveva mai distrutto un’intera città avvalendosi della bomba atomica.

Forse neanche loro, gli uomini dell’equipaggio del Boeing B-29, che sganciò la bomba,  avrebbero mai immaginato che si sarebbero trovati ad essere i fautori di un massacro di tale portata.

Il Boeing si chiamava Enola Gay, il nome della madre del pilota e comandante Paul Tibbets. Sembrerebbe che lui fosse l’unico di tutto l’equipaggio a sapere il fine ultimo della missione, e proprio lui ha messo al corrente gli altri uomini di ciò che stava per accadere, pochi istanti prima dello sgancio della bomba. Dicono che abbia offerto a tutti del cianuro, nel caso in cui “qualcosa fosse andato storto”, ma solo due lo hanno accettato.

....Continua

Al sapore di mafia


di Claudio Caldarelli


Ci sono molte imitazioni dei nostri prodotti alimentari di pregio. Nel mondo c’è la corsa a contraffare gli alimenti migliori della nostra tradizione culinaria, che nascono da un uso sapiente di ingredienti sani e da secoli di esperienza artigianale. Il mercato mondiale, volutamente, non è stato regolato per tutelare i prodotti tipici dei paesi di origine. Così troviamo che il gorgonzola, tipico prodotto italiano, in Australia diventa “timboozola” e in Germania “cambozola”. In America si produce il provolone, in Argentina il provoleta. Il parmigiano invece si chiama “parmesan” in Usa, parmesao in Brasile e regianito in Messico. Ormai troviamo di tutto con i nomi più fantasiosi che però si accostano ai nostri prodotti di eccellenza, traendo in inganno il consumatore, che magari vuole il parmigiano o il gorgonzola. La cosa più deprimente è che per produrre queste imitazioni, non c’è l’obbligo di usare gli stessi ingredienti, garantendo così la genuinità. Il parmesan non contiene latte di mucca, o l’imitazione del gorgonzola che può essere fatto con liofilizzati o polveri. Le stesse imitazioni valgono per prosciutti e salumi.

....Continua

Bavaglio: i confini tra il “diritto di cronaca” e il “segreto istruttorio”…


di Sara Di Paolo


“Bavaglio”. La parola, già è abbastanza chiara. Già dice e fa capire, buona parte di quello che è il “succo della questione”. Delle perplessità e delle preoccupazioni a essa collegate.

Se si cerca (su un qualsiasi vocabolario), la definizione del termine “giornalismo”, accanto alla voce si legge: “E’ l'insieme delle attività e delle tecniche (redazione, pubblicazione, diffusione, ecc.) volte a diffondere e a commentare notizie, tramite ogni mezzo di pubblicazione”.

Diffondere e commentare notizie”…

....Continua

La perdita del lavoro “non costituisce grave danno alla persona”

di Carlo Faloci


Per la legge italiana è questo il modo per recuperare l’evasione fiscale…

Speravo proprio che il titolo dei giornali fosse una delle notizie fasulle che si scrivono sotto il solleone per attirare l’attenzione.

Non è così, purtroppo, la notizia è vera.

Dopo tre gradi di giudizio, con sentenza definitiva della Cassazione, un imprenditore cuneese è stato condannato a pagare tasse non onorate per salvare dalla disoccupazione i propri dipendenti.

Non c’è stata neppure prescrizione, nella fattispecie.

Questo avviene in Italia.

Dove si  hanno 150 miliardi annui di evasione fiscale con evidenti motivazioni di profitto personale, malversazioni politiche, malavita organizzata.

Dove si studiano leggi “ad hoc” per impedire il lavoro di intercettazione delle forze dell’ordine. 

....Continua

Tragedia nel Salento
Il caldo stronca un bracciante sudanese
Bracciante extracomunitario muore nel Salento mentre era impegnato nella raccolta dei pomodori. 
di Immacolata D’AngeloAttualita/Voci/2015/7/30_Tragedia_nel_Salento.html

Unioni civili: l’Italia fa un passo avanti?


di Martina Annibaldi


Lo scorso Marzo, il Parlamento europeo approvava (con 390 voti favorevoli) il riconoscimento delle unioni civili gay come diritto umano. Una relazione che avrebbe dovuto avere il compito di incoraggiare una riflessione sui matrimoni omosessuali in quegli Stati membri ancora privi di una legislazione adeguata. Due mesi dopo, l’Irlanda, attraverso un referendum, diventava il primo Paese al mondo ad introdurre il matrimonio tra persone dello stesso sesso all’interno della propria Costituzione.

In Italia è dovuta arrivare una condanna da parte della Corte europea dei diritti umani affinché, molto timidamente, qualcosa iniziasse a muoversi.  Il verdetto è arrivato da Strasburgo lo scorso 21 Luglio, in riferimento alla violazione del diritto al rispetto della vita privata e familiare di tre coppie gay (secondo l’articolo 8 della convenzione europea dei diritti umani) e prevede un risarcimento di 5.000 euro ad ognuno per danni morali.


....Continua

Sulla mulattiera in cammino
La mulattiera è il mulo. Il profilo che dalle narici si inerpica alla porta dell’Eremo. Il sentiero dei muli equivale al sentiero dei miti e sale verticale lungo i crinali ondosi  fino alle vette.

di Claudio Caldarelli e Sergio SaviniAttualita/Voci/2015/7/30_Sulla_mulattiera_in_cammino.html
La narco-flotta

Il traffico aereo di droga che minaccia anche l’Italia
La chiamano narco-flotta, e la scia che lascia è tutt’altro che carburante. 

di Massimo SalvoAttualita/Voci/2015/7/30_La_narco-flotta.html
Piersanti Mattarella: solo contro la mafia
Libro di Giovanni Grasso
Ho iniziato a leggere il libro scritto da Giovanni Grasso con il desiderio di scoprire altre sfaccettature della figura di Piersanti Mattarella, ucciso dalla mafia nel periodo in cui ricopriva il ruolo di Presidente della Regione Sicilia.
 
di Patrizia VindigniRubriche/Voci/2015/7/30_Piersanti_Mattarella__solo_contro_la_mafia.html
Matty da legare
All'indomani della scoperta di un pianeta gemello alla Terra, sorgono nuovi interrogativi sulle sorti della politica. Perché, se esiste un pianeta simile alla Terra, non si sono presi loro uno dei due Matteo, anziché lasciarli entrambi a noi?
di Marco CamillieriAttualita/Voci/2015/7/30_Matty_da_legare.html
Dal massacro di Srebrenica all’Europa
Vent’anni dopo, cosa dovrebbe imparare il nostro continente
Difficile dire chi abbia ragione e chi no, in una guerra civile...

di Mario Guido FalociAttualita/Voci/2015/7/30_Dal_massacro_di_Srebrenica_allEuropa.html

Matrimoni Gay: è ancora possibile uno spiraglio?


di Daniele Altina


Il 21 luglio 2015  è stato il giorno della svolta, in quanto una sentenza della C.E.D.U.(convenzione europea dei diritti dell’uomo) ha condannato l’Italia a riconoscere l’uguaglianza dei diritti alle coppie omosessuali. In particolare si contesta al nostro paese la violazione dell’articolo 8 di tale convenzione che al comma 2 recita:


Non può esservi ingerenza di una autorità pubblica nell’esercizio di tale diritto a meno che tale ingerenza sia prevista dalla legge e costituisca una misura che, in una società democratica, è necessaria per la sicurezza nazionale, per la pubblica sicurezza, per il benessere economico del paese, per la difesa dell’ordine e per la prevenzione dei reati, per la protezione della salute o della morale, o per la protezione dei diritti e delle libertà altrui.”


Ora è necessario fare alcune riflessioni, altrimenti si rischierebbe di  fraintendere la portata della sentenza e di conseguenza la sottovalutazione del problema.


....Continua

Narcos: la guerra che miete centinaia di morti
I tentacoli del male di vivere
Si è perso il conto dei morti nella guerra ai narcos. In Messico, da anni, si combatte una guerra tra Stato e trafficanti di droga, le cui vittime...
di Immacolata D’AngeloAttualita/Voci/2015/7/30_Narcos__la_guerra_che_miete_centinaia_di_morti.html
Tornare a vedere


Per loro parlano i quadri; per i pittori dico. Da qualche anno, in estate, se ne incontrano capannelli lungo i bastioni del Forte Sangallo di Civita Castellana...


di Luca De RisiAttualita/Voci/2015/7/30_Tornare_a_vedere.html
Il cammello nella cruna d’ago della scuola privata

La sentenza di questi giorni, emessa della 5a sezione della Corte di Cassazione sul pagamento dell’Ici dovuto dalle scuole private italiane, scopre un’altra putrescente piaga del nostro sistema d’istruzione.

di Riccardo TavaniAttualita/Voci/2015/7/30_Il_cammello_nella_cruna_dago_della_scuola_privata.html
I bambini vanno in guerra
I bambini giocano alla guerra.
E’ raro che giochino alla pace
perché gli adulti
da sempre fanno la guerra …
(I bambini giocano di Bertolt Brecht )
di Patrizia VindigniAttualita/Voci/2015/7/30_Tragedia_nel_Salento.html

Scelta disonesta


di Claudio Caldarelli


Il Partito Democratico, cioè il Pd, cioè il partito di Renzi, al Senato vota contro l’arresto di Azzollini. Questo fatto riassume la rivincita della casta contro tutto e tutti. Dal 10 giugno tre persone sono in carcere e sette agli arresti domiciliari, più di quindici indagati a piede libero, per associazione a delinquere, bancarotta fraudolenta e altri reati a proposito del crac finanziario di mezzo miliardo di euro, della Congregazione Ancelle Divina Provvidenza, con sedi a Bisceglie, Foggia e Potenza. Gli arresti, chiesti dalla Procura di Trani, disposti dal Gip e confermati dal Riesame di Bari, riguardavano anche un undicesimo inquisito: Antonio Azzollini, ex FI e ora Ncd, per ben dodici anni presidente della commissione Bilancio del Senato, fino al mese scorso.

....Continua

La signora che immortalava il futuro…
I rivoluzionari, gli anticipatori, meritano sempre un elogio in più. E’ stato così in passato e continua a essere così tutt’ora. Anzi, oggi ancora di più. Lo meritano infinitamente di più.
di Sara Di PaoloArte_Cultura_e_Cinema/Voci/2015/7/30_La_signora_che_immortalava_il_futuro.html
HEARTACHE

Breve sguardo sulla giovane band rock progressive
Una musica che nasce dal puro e spontaneo piacere di se stessa e non risponde a necessità e ostinati incardinamenti di specie.

di Simone CerulliArte_Cultura_e_Cinema/Voci/2015/7/30_HEARTACHE.html
L’oro nero
La tratta di schiavi che produce illegalità e genera morte
A volte un malore può spegnere la vita di un uomo, ma può far luce su ciò che da tempo brancolava nel buio.
di Massimo SalvoAttualita/Voci/2015/7/30_Loro_nero.html
A Taranto anche la luce nasce già condannata

Esseri umani, animali e vegetali condannati al male fin dal loro primo raggio di sole o di luna a Taranto. Il 54% dei bambini da 0 a 14 anni è malato; Il 20% dei casi di tumore è diagnosticato fin dal primo anno di età

di Riccardo TavaniAttualita/Voci/2015/7/30_A_Taranto_anche_la_luce_nasce_gia_condannata.html