Non riceve alcun finanziamento pubblico
stampAcritica
G I O R N A L I S M O    I N D I P E n D E N T E
 
RUBRICHERubriche/Rubriche.htmlRubriche/Rubriche.htmlshapeimage_3_link_0
ARTE E CULTURAArte_e_Cultura/Arte_e_Cultura.html

stampacritica.it

LA VOCE DEGLI ULTIMI

ATTUALITA’Attualita/Attualita.html

numero 13/2014


Registrazione Tribunale di Roma

n°9/2011 del 20 gennaio


Direttore Responsabile

Claudio Caldarelli


Direttore Editoriale

Eligio Scatolini


Coordinatrice di Redazione

Patrizia Vindigni


note legali

prossima uscita 30 luglio 2014

PAZIENZA
Nella mia PAZIENZA crescono le parole che, ogni sera, attendo per te. Ed è questa mia più recente  attitudine - con la gioia di dialogare con te in un modo tutto nostro - il regalo più grande che mi viene dalla vita. Amoremiovitamia, mi sono permesso di imparare a farmi paziente. 

Luca De RisiRubriche/Voci/2014/7/15_PAZIENZA.html
Raccoltaraccolta_langolo_del_libro_3.html
Unì idea
Einaudi
Unì idea
Einaudi

A noir, E blanc, I rouge, U vert, O bleu: voyelles,

Arthur Rimbaud

Via Labicana 114, a due passi dal Colosseo, il nuovo Punto Einaudi di Roma, tel. 06/6875043.
Orari: lunedì 15/20, da martedì a domenica 10/20.

Unisciti a noi.. 

hai una vita sola per difendere i tuoi diritti
per adesioni e/o comunicazioni
comitato@telejato.it

L’ANGOLO GIURIDICO
Raccoltaraccolta_angolo_giuridico_3.html

EDITORIALE

La corrente gelida
“…lo scrittore americano David Foster Wallace racconta di due pesciolini che, mentre nuotano in mare, incontrano un anziano pesce. Salve ragazzi, li saluta l’anziano, come va? Alla grande, rispondono i due. E l’acqua com’è? Domanda il vecchio. Ottima, gli rispondono. Poi salutano e continuano a nuotare. Dopo qualche istante uno dei pesciolini domanda all’altro: di un po’, ma cosa diavolo è l’acqua?
Claudio CaldarelliAttualita/Voci/2014/7/15_La_corrente_gelida.html

La n’drangheta minaccia il Papa


di Claudio Caldarelli


Il procuratore di Reggio Calabria, Nicola Gratteri, lancia l’allarme: attenti le minacce sono per il papa. Dopo il caso di Oppido Mamertina, il piccolo paese calabrese, dove la processione del santo patrono, ha fatto l’inchino al boss mafioso, il magistrato indica il pericolo per papa Francesco.

La n’drangheta ha sfidato ufficialmente il papa. Dopo la scomunica di Papa Francesco hai mafiosi, il gesto dell’inchino è una chiara sfida alla chiesa e al suo massimo esponente. Adesso o si va allo scontro con le cosche mafiose, oppure si cerca la mediazione. Può succedere di tutto.

 ....Continua

La SATIRA IN PILLOLE di

Marco Camillieri

Oppido, il parroco ai fedeli in chiesa: “Prendete a schiaffi il giornalista del Fatto”
Ma solo sull'altra guancia

CERCA NEL SITOIFRAME.html
PRIMO PIANOPrimo_Piano/Primo_Piano.htmlPrimo_Piano/Primo_Piano.htmlshapeimage_17_link_0
L’ANGOLO DEL LIBRO
100 PAROLE A MIA FIGLIA
POESIA SOCIALE
Il colore viola

Un film che sconvolge gli animi. Tratto dal best seller di Alice Walker, Il Colore Viola narra la storia di due sorelle nella Georgia degli anni ’20, in una
America ancora troppo intollerante verso le persone di colore, o come li chiamavano loro, i negri.
È una storia in cui si da risalto, si, alla discriminazione razziale, ma non solo: queste donne nere vengono umiliate dalla società che le circonda, ma ancor di più dagli uomini delle loro famiglie, che le trattano come schiave, abusano di loro e le fanno sentire delle nullità.
Ludovica MoricoArte_e_Cultura/Voci/2014/7/15_Il_colore_viola.html
Il 4 luglio, è un sabato, il penultimo sabato tra quelli di cui Paolo ha lasciato traccia nella sua agenda. Paolo si reca al Palazzo di Giustizia di Marsala per la cerimonia di saluto che era stata già rinviata altre volte  dopo il trasferimento a Palermo. Paolo parla a braccio, ricorda i sacrifici che i magistrati devono affrontare per assicurare alla nazione il servizio  della giustizia, senza mai nominarlo cita il collega...
di Salvatore BorsellinoPrimo_Piano/Voci/2014/7/15_Ricordando_Paolo_Borsellino.html

Ricordando Paolo Borsellino

Il Movimento Agende Rosse invita tutti a partecipare alla "3 giorni"  a Palermo in occasione del 22° anniversario della strage di via D'Amelio nella quale furono uccisi il magistrato Paolo Borsellino ed i cinque agenti di scorta Emanuela Loi, Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Vincenzo Li Muli e Claudio Traina.
Di seguito gli eventi in programma a Palermo nelle giornate del 18, 19 e 20 luglio 2014.	

Beatrice AndolinaPrimo_Piano/Voci/2014/7/15_Movimento_Agende_Rosse.html
Omaggio alle vittime di Gaza

Ho visto con gli occhi di un cieco
le vostre anime 
guardando quei corpi ammassati nella terra nera 
con le foglie che la riscaldavano

                                                                                                                   Susi CiolellaRubriche/Voci/2014/7/15_Omaggio_alle_vittime_di_Gaza.html
"5 sensi"
OLFATTO - Risento finalmente la freschezza nell'aria di quel profumo di Libertà che accomuna tutti gli attivisti dei movimenti antimafie. 
VISTA - Rivedo quegli sguardi pieni di futuro e di cose da cambiare con la consapevolezza assoluta di poterle vedere realizzare e vivere...
Beatrice AndolinaPrimo_Piano/Voci/2014/7/15_5_sensi.html
Fin che la barca va
… il mare nostrum del PD, PDL e M5S
“Guardando il TG 1, pardon il TG Renzi, ho scoperto che a Castelfranco Emilia stanno giocando i Mondiali di Calcio Antirazzisti.
Bene, a fine partita che ognuno si porti un CLANDESTINO A CASA SUA!”
A pronunciare queste parole è un ispirato Matteo Salvini sul suo profilo facebook.

Marco CamillieriAttualita/Voci/2014/7/15_Fin_che_la_barca_va.html
Fotografia di guerra
Una delle arti che meglio riesce a farci vedere, osservare, riflettere e soffrire sulla guerra è la fotografia.

Non parleremo dei grandi fotografi della storia: Fenton, Beato, Capa, Modotti, Cartier-Bresson, Evans,McCurry, Koudelka, Salgado, Basilico, Pellegrin e tanti/e altri/e. Parleremo di Goya, Francisco de Goya, più conosciuto come un gigante della pittura di tutti i tempi. 
Gianfranco ZicarelliRubriche/Voci/2014/7/15_Fotografia_di_guerra.html
Un eroe... 

Uno degli ultimi. Di quelli che non si dimenticano (neanche 22 anni dopo)... 
Esistono persone, vie, avvenimenti; che sono semplicemente più indelebili di altri.
Tanto che a distanza di anni, ti capita ancora di soffermarci su con il pensiero. Di ricordare dov'eri nell'ora e nel giorno preciso, in cui sono accaduti. 

Sara Di PaoloPrimo_Piano/Voci/2014/7/15_Un_eroe.html
L’inchino davanti alla casa del boss
Quell’inchino maledetto che mai avremmo voluto rivedere!
Sembrava chiaro il messaggio lanciato dal Santo Padre Papa Francesco, solo poche settimane sono trascorse dalla visita del Papa in Calabria nelle terre dove trovò la morte il piccolo Cocò ucciso per mano di quell’infame mafioso che non esitò  a compiere un delitto atroce e che ha segnato le nostre memorie.
Gennaro Ciliberto
Testimone di GiustiziaPrimo_Piano/Voci/2014/7/15_Linchino_davanti_alla_casa_del_boss.html
L'umanità perduta

Gli sbarchi di immigrati in Sicilia stanno diventando un peso di cui il meridione non può più farsi carico da solo.

Solo dall’inizio di quest’anno sono sbarcati più di 50mila profughi eritrei, somali, tunisini, egiziani, siriani e libici. Persone che il più delle volte scappano dal loro paese invaso dalla guerra e dalle barbarie dei loro governatori. 

Ludovica MoricoAttualita/Voci/2014/7/15_Lumanita_perduta.html
In attesa di una nuova primavera
Semi sulle pietre
Non sono stati giorni facili per Papa Francesco, pensa l’eretico, quelli di questo periodo. 
Non tanto per  i problemi di salute, che pure l’hanno costretto a rinunciare a visite programmate. 
L’ereticoAttualita/Voci/2014/7/15_In_attesa_di_una_nuova_primavera.html
Generazione Mare Nostrum

Lettera aperta a Matteo Renzi

Solo due giorni prima, era il 30 giugno, l’ennesima strage:  quarantacinque profughi - tra loro anche bambini -  erano morti asfissiati nella stiva di un barcone che ne ha traghettati 600, dalle coste della Libia al porto ragusano di Pozzallo. 

Luca De RisAttualita/Voci/2014/7/15_Generazione_Mare_Nostrum_1.html
Migranti. Cibo per i pesci

Muoiono nel disinteresse del mondo, sono i Figli di un dio minore

Con l’operazione Glauco, scaturita dalle indagini avviate dopo il naufragio del 3 ottobre 2013 davanti all’isola dei Conigli, a Lampedusa, in cui hanno perso la vita 366 migranti, la polizia ha scoperto e smantellato un’organizzazione con base in Sudan e satelliti d’appoggio ad Agrigento e Roma, gestita da eritrei, etiopi e sudanesi.
Simone CerulliAttualita/Voci/2014/7/15_Migranti._Cibo_per_i_pesci.html
Un Cielo per due
Stanche tregue, sotto le stesse stelle
Stupisce la liquidità di certe parole, la loro capacità di assumere ogni volta la forma del vaso che le contiene, avendone perso una propria. Cambiare forma o significato, per le parole è lo stesso inganno. Quando sono nata esisteva già la questione israelo - palestinese, in un vortice di delitti, attentati, trattati.
Daniela BaronciniAttualita/Voci/2014/7/15_Un_cielo_per_due.html
L'industria dei sogni rubati
Come vivere di illusioni
Avete visto la nuova pubblicità del Vincicasa? “Trovare casa è un gioco” recita il promo e non sbagliano certo. Il problema sarebbe chiedersi se il gioco vale la candela e si scoprirebbe che vale più che una candela, vale un fulmine.
Marco CamillieriAttualita/Voci/2014/7/15_Lindustria_dei_sogni_rubati.html
Il Porto di Gioia Tauro

Solo per denaro 

Gioia Tauro, porto recente di una parte di Calabria dimenticata dalle istituzioni (infatti la sua costruzione risale al 1975 ad opera dello statista Andreotti), pochi giorni fa ha ospitato un carico di 800 tonnellate di agenti chimici tra iprite, sarin e altri agenti chimici, smantellati nei depositi del regime siriano di Bashar Al Assad.

Daniele AltinaAttualita/Voci/2014/7/15_Il_Porto_di_Gioia_Tauro.html
Requiem per un bambino
Poeti! 
E' morto un figlio di Palestina. E' morto un ragazzo bruciato vivo. L'ho visto avvolto in una bandiera e una kefiah, portato sulle spalle della gente. Alzato tra migliaia di persone, cullato su un'onda di dolore guardata a vista dalla polizia. Urla e slogan, striscioni, megafoni di rabbia, raffiche di mitra. Non c'era musica per lui. Non c'erano fiori.
Daniela BaronciniAttualita/Voci/2014/7/15_Requiem_per_un_bambino.html
Giovanni “Faccia da mostro” Aiello

Le indagini sull’ex poliziotto implicato con mafia e stragi di stato

Su di lui indagano quattro procure, l’Antimafia e l’Antiterrorismo. È stato indicato da cinque pentiti come sicario per delitti ordinati da Cosa Nostra e forse anche dallo Stato, killer dei servizi segreti per i lavori sporchi.


Simone CerulliPrimo_Piano/Voci/2014/7/15_Giovanni_Faccia_da_mostro_Aiello.html
Via D’Amelio
In una via passa la vita, bambini con le madri, innamorati, uomini e donne con la stanchezza di una lunga giornata sulle spalle, persone. In una via di Palermo, via Mariano D’Amelio, nei giorni precedenti il 19 luglio 1992 sono sicuramente passati uomini, mostri di carne nel cuore, determinati ad eliminare il giudice Paolo Borsellino.
Patrizia VindigniPrimo_Piano/Voci/2014/7/15_Via_DAmelio.html
L’altra faccia del lavoro…
Quella di chi “vorrebbe… ma non può”.
Alla parola "estate", generalmente vengono associate una quantità infinita di situazioni...                                                                                                                                                    Nella migliore delle ipotesi si pensa al mare, alle ferie, il relax...	                                                                               In altri casi invece, si è portati ad accomunarla a tematiche più delicate; quali l'abbandono degli animali domestici, gli anziani lasciati soli nelle "case di riposo", oppure la crisi che ha ridotto notevolmente la possibilità di concedersi qualche giorno fuori dalle proprie città e dai relativi problemi.
Sara Di PaoloAttualita/Voci/2014/7/15_Laltra_faccia_del_lavoro.html

Video tratto da Youtube

STALKING
 
Cassazione Penale, Sezione V, 25 maggio 2011, n. 20895.
Bastano due episodi di molestie a far scattare lo stalking: non è richiesta una particolare durata temporale delle condotte.

dal Numero 18 del 2011
Rubriche/Voci/2011/10/19_STALKING.html

a cura dell’avvocato

Antonella Virgilio

avv.avirgilio@stampacritica.it

La stella di David continua a insanguinare il popolo palestinese

Gaza, Palestina. Un muro alto 3 m divide due passaggi completamente divergenti: da una parte terreni incolti, aridi, privi di risorse idriche. Dall'altra campi verdi, complessi sistemi di irrigazione, colture fiorenti. Da un lato uomini distrutti, ridotti alla miseria, alla disperazione. Dall'altro si organizzano barbecue, come nei migliori film americani, scrutando l'orizzonte palestinese, cosparso di nuvole di fumo che segnalano morte e distruzione. 

Giovanni Antonio FoisAttualita/Voci/2014/7/15_La_stella_di_David_continua_a_insanguinare_il_popolo_palestinese.html
Filippo Basile
Si fece dei nemici compiendo il proprio dovere
Difficile pensare, da funzionario o da impiegato, mentre semplicemente svolgi il tuo lavoro, con serietà, comportandoti in modo onesto, integerrimo, che qualcuno possa pagare un assassino per farti uccidere.

Patrizia VindigniPrimo_Piano/Voci/2014/7/15_Filippo_Basile.html

E’ sempre un’emozione il giorno della laurea! Sara Di Paolo, della nostra redazione, l’ha vissuta il 9 luglio 2014 laureandosi in Sociologia con tesi su “New Media e Media Mix: come viene usata la musica nella pubblicità”. Auguri dalla redazione di stampacritica di vero cuore sia perché ha raggiunto un importante traguardo sia per il suo futuro percorso. Auguri dottoressa! 

Trattativa Stato-mafia: il silenzio del Quirinale
La trattativa Stato-mafia inizia un nuovo percorso di verità o di mezze verità o peggio ancora di silenzi omertosi. Nell’aula bunker di Palermo comincia il cammino dei giudici verso il Quirinale. Iniziano le testimonianze di Pietro Grasso, già Procuratore Nazionale Antimafia e ora presidente del Senato, poi Donato Marra segretario generale del Quirinale, a seguire Vitaliano Esposito ex Procuratore generale della Cassazione e Gianfranco Ciani successore di Esposito.
Claudio CaldarelliPrimo_Piano/Voci/2014/7/15_Trattativa_Stato-mafia__il_silenzio_del_Quirinale.html


                  ODRADEK

La Libreria a impatto sostenibile
dove i libri amano i lettori                         

                 Via dei Banchi Vecchi, 57 - 00186 Roma tel. 06-6833451 


odradek@tiscali.it


a tutti i lettori/lettrici di stampa critica uno sconto sui libri del 10%

 
Le luci nelle case degli altri
Un curioso romanzo di Chiara Gamberale
Il romanzo narra la storia di Mandorla, una bambina adottata, quando muore la sua mamma Maria, dal “condominio” di cui la madre era amministratrice. Una scelta difficile nata da una lettera in cui Maria racconta di aver concepito la bambina con uno degli abitanti del palazzo.
Patrizia VindigniRubriche/Voci/2014/7/15_Le_luci_nelle_case_degli_altri.html
Titoli di coda

Gli sorrise, ma di un sorriso spento, arreso, rassegnato.
Agli angoli della bocca piccole rughe a solcare dolori passati e mai dimenticati.
Sorrideva fingendo una serenità che non aveva, una normalità che non le apparteneva, una vita come tante e proprio come tante, una non vita.


                                                                                                   Stefania LastoriaRubriche/Voci/2014/7/15_TITOLI_DI_CODA.html
RACCONTI
La piccola Lourdes: l'acqua del Santuario dell'Amore Misericordioso

Perchè andare in Francia? I pellegrinaggi all'estero sono forse più miracolosi? o rende più credibile un luogo se si prende un aereo? In verità non è necessario allontanarsi troppo da casa se realmente con la fede nel cuore si chiede che avvenga un miracolo: è sufficiente andare in Umbria, dove all'ombra della notorietà e dei riflettori della famosa Lourdes esiste un Santuario meno conosciuto ma altrettanto miracoloso a Collevalenza vicino Todi. 

Tommasina GuadagnuoloAttualita/Voci/2014/7/15_La_piccola_Lourdes__lacqua_del_Santuario_dellAmore_Misericordioso.html
Disastro della Val di Stava
Erano le ore 12,22 del 19 luglio 1985 quando 170 mila metri cubi di sostanze fangose investirono le abitazioni di Stava. 268 persone persero la vita, di 13 persone non vennero ritrovati più i corpi.
Ventidue anni dopo il disastro della diga del Vajont  un'altra simile disgrazia. La del luogo, come una sorta di premonizione percepiva che qualcosa non andava.
Roberto ColasuonnoAttualita/Voci/2014/7/15_Disastro_della_Val_di_Stava.html
 Essere una donna coraggiosa in Libia
Salwa Bugaighis  é stata assassinata a Bengasi il 25 giugno  scorso, aveva 48 anni,  avvocato e attivista per i diritti umani  in Libia, nel 2011 era stata una figura chiave della rivoluzione libica contro il colonnello Gheddafi. 
Francesca GrassiaAttualita/Voci/2014/7/15_Essere_una_donna_coraggiosa_in_Libia.html
Tutti gli uomini del re
Robert Penn Warren, 1946
Feltrinelli e la casa editrice 66thand2nd (SixtysixthandSecond) hanno ripubblicato, con una nuova traduzione di Michele Martino, il romanzo di Robert Penn Warren, Tutti gli uomini del re, considerato un classico della letteratura americana e il miglior romanzo politico americano del Novecento: un premio Pulitzer nel 1947, due film tratti dal libro: il primo nel 1949, con la regia di Robert Rossen, prese tre Oscar...
Paola GiacchéRubriche/Voci/2014/7/15_Tutti_gli_uomini_del_re.html
Meno votanti?  Meno parlamentari
Il dibattito  sulle riforme appare confuso e dissociato, con dissenso praticamente presente in ogni partito e con un presidente del consiglio  nonché segretario di partito che pensa ed agisce con singolare disinvoltura. Come se fossero già attuali le regole che propone per la governabilità (maggioranza assoluta attraverso premio, affidabilità dei deputati garantita da elezioni senza preferenze, nomine controllate per il senato non elettivo, per il consiglio superiore della magistratura, per la stessa presidenza della repubblica).
Carlo FalociAttualita/Voci/2014/7/16_Meno_votanti_Meno_parlamentari.html